top of page

Il corpo come riflesso della mente: i disturbi psicosomatici

La psicosomatica è una branca della medicina che studia il legame presente tra corpo e mente.

Lo studio di questa relazione evidenzia come l’essere umano sia composto da queste parte essenziali (corpo e mente) che si influenzano tra di loro.

Un disturbo psicosomatico, nello specifico, è una condizione psicologica che comporta la comparsa di sintomi fisici che di solito non hanno una spiegazione medica. I disturbi psicosomatici vengono a crearsi da un’interazione di problematiche fisiologiche, psicologiche, psicosociali ed ambientali. Possiamo parlare di malattia psicosomatica quando la causa è totalmente psicologica e a ciò consegue una problematica di tipo organico.

Molto frequentemente, le persone che soffrono del disturbo psicosomatico non riesco ad avere, in tempi brevi, una diagnosi adeguata. Questa situazione porta gli individui a sperimentare un senso di frustrazione e sentimenti di angoscia.

La letteratura scientifica riporta che potrebbero esserci delle correlazioni tra lo sviluppo del disturbo psicosomatico e alcune condizioni di vita, tra cui: stile di vita stressante, aver subito eventi traumatici, fare utilizzo di sostanze, avere difficoltà nel riconoscere ed esprimere le proprie emozioni, soffrire di alcune condizioni psicologiche come la depressione e disturbi di personalità.

A ricoprire un ruolo centrale all’interno del disturbo psicosomatico, sono le emozioni. Infatti, alcune di esse, come ad esempio la rabbia, il rimorso, possono attivare il nostro organismo tenendolo in un costante stato di allerta. Qualora questa situazione di continua allerta dovesse perdurare nel tempo il corpo può ritrovarsi a non avere le energie necessarie e quindi “collassare”.

I sintomi psicosomatici possono colpire qualsiasi parte del corpo, alcuni dei più diffusi sono: fatica, insonnia, dolori costanti, problemi gastrointestinali, eruzioni cutanee, mal di testa ed emicranie.

È importante sottolineare che l’eziologia psicologica del disturbo psicosomatico non significa che i sintomi esperiti dal soggetto siano immaginati o non reali. La natura psicologica della sindrome attiva dei sistemi a cascata di natura biologica che portano a dei cambiamenti di natura patologica anche a livello fisico.

Per ciò che concerne il trattamento del disturbo psicosomatico, poiché esso coinvolge sia fattori di tipo fisico che psichico, è consigliabile utilizzare un approccio multidisciplinare nella cura. Infatti, un intervento solo ed esclusivamente di tipo medico (seppur indispensabile e necessario per escludere problematiche serie) può non approfondire le cause originarie del problema e quindi non giungere alla sua risoluzione.

Tra i trattamenti consigliati e necessari per trattare tale disturbo c’è sicuramente la psicoterapia, che può portare l’individuo, attraverso l’ausilio dello psicoterapeuta, a riconoscere che c’è una componente emotiva che causa il sintomo fisico. All’interno di un approccio multidisciplinare possono essere inclusi: sedute di psicoterapia, terapia farmacologica, terapie integrate come mindfulness e yoga, terapie nutrizionali.




198 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page