Malesseri Esistenziali

Con l’espressione malessere esistenziale si fa riferimento ad una condizione di sofferenza fortemente connessa alla storia personale. 

Proprio perché così pervasivo, il disagio esistenziale è molto doloroso da vivere e difficile da spiegare da parte di chi soffre che non di rado si sente incompreso.

Come per tutti i disagi psicologici, anche in questo caso esistono diversi livelli di gravità.

I sintomi principali riguardano la mancanza di piacere e di godimento nei confronti della vita e la presenza di pensieri intrusivi e disturbanti. La persona si trova frequentemente a vivere accompagnata da ansie e paure, ma soprattutto da un senso di blocco che può essere sia fisico che psicologico. Talvolta, si manifestano sintomi psicosomatici e impulsi distruttivi. Il cuore del disagio, tuttavia, riguarda un persistente senso di inutilità e di vuoto che permea l’intera esistenza.

È importante non sottovalutare questo senso di disagio, si tratta di una situazione da cui può essere difficile uscire da soli ed è importante sapere di poter contare su un aiuto professionale per trovare un nuovo modo di viversi e di vivere la propria esistenza serenamente.