Dipendenze

La dipendenza è caratterizzata dal bisogno compulsivo di una sostanza o di un comportamento che la persona non riesce a controllare. 

La dipendenza può essere fisica e psicologica, infatti spesso il corpo ha bisogno di una dose sempre maggiore di una sostanza per avere la sensazione cercata perché aumenta la sua soglia di tolleranza ad essa.

Si parla di dipendenza psichica quando il bisogno di una sostanza per provare determinate emozioni o per non provare le sensazione causate dalla sua privazione porta la persona al suo utilizzo in modo compulsivo e la sua privazione può portare anche a un malessere corporeo. Esistono varie tipologie di dipendenze, per molti anni parlando di dipendenza si pensava subito alla dipendenza da sostanze. Le dipendenze da sostanze più comuni sono la dipendenza da alcool e la dipendenza da droga.

Da qualche tempo sono state riconosciute anche le dipendenze “senza sostanze”  come le dipendenze comportamentali in cui rientra il gioco d’azzardo, le dipendenze sessuali, le dipendenze tecnologiche come la dipendenza da internet o anche le dipendenze alimentari riscontrabili in patologie come la bulimia.

 

Psicologicamente parlando moltissimi fattori possono essere la causa del sorgere di una dipendenza; questa, infatti, è un metodo utilizzato per affrontare le difficoltà della vita o per ricercare piacere. 

Tossicodipendenza

La tossicodipendenza è caratterizzata dal bisogno della persona di assumere una sostanza stupefacente nonostante i rischi non solo fisici dovuti a questa scelta. Le sostanze stupefacenti danno assuefazione, quindi la persona avrà bisogno di assumere quantità sempre maggiori di una sostanza per poter avere la stessa sensazione della prima volta. Queste sostanza danno anche dei sintomi molto severi di astinenza se la sostanza non viene assunta per un tempo prolungato.

La disintossicazione è possibile, ma il percorso non può essere affrontato da soli, la persona ha bisogno di supporto e spesso di ricorrere anche a farmaci che combattano i sintomi dovuti alla mancanza della sostanza in circolo. non esiste un farmaco che possa combattere il desiderio della droga, ma è necessario aiutare la persona a comprendere il motivo per cui ha cominciato a farne uso e ad aiutarla ad affrontare la vita e le sue difficoltà senza ricadere nella dipendenza.

 

Alcolismo

Assumere alcol non è patologico, si parla di alcolismo quando la persona non è in grado di non assumere alcolici. L’alcolista tende a bere frequentemente in grandi quantità. L’abuso di alcol comporta spesso danni anche fisici soprattutto a cervello e fegato. Gli alcolisti spesso hanno problemi psico-sociali con spesso alterazioni della personalità e sviluppo dell’aggressività. In genere l’abuso di alcol porta ad una progressiva perdita delle capacità di giudizio e ad un progressivo deterioramento della personalità.

Esiste una familiarità con l’alcolismo, però ci sono anche altri fattori ambientali e psicologici che possono indurre una persona a diventare dipendenti da alcol.

Il modo migliore di combattere l’alcolismo è smettere di bere immediatamente e di accettare l’alcolismo come un problema che non può affrontare da solo. E’ necessario non solo affrontare i problemi fisici, ma bisogna soprattutto lavorare sulla prevenzione delle ricadute e bisogna aiutare la persona ad affrontare i problemi psicologi correlati all’abuso alcolico, altrimenti il periodo di astinenza può risultare inutile.